Indice del forum


www.Menphis75.com
Portale  |  Blog  |  Album  |  Guestbook  |  FlashChat  |  Statistiche  |  Links  |  Calendario
Downloads  |   Commenti karma  |  TopList  |  Topics recenti  |  Vota Forum


SPIRITUALITA' Vs DENARO
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Spiritualità e Ascensione
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo

menphis75

Essere di Luce





Età: 43
Registrato: 14/05/05 18:17
Messaggi: 15246
menphis75 is offline 

Località: Orione
Interessi: Computer, Ricercatore, Fotografia
Impiego: Webmaster
Sito web: http://www.menphis75.com

Rispondi citando
SPIRITUALITA' Vs DENARO

by Lòthlaurin

Oggi, con permesso, prendo in prestito Hearthaware per condividere con voi una mia riflessione personale, stimolata da alcuni vostri commenti ed e-mail private. Il tema è annoso e spinoso: è giusto ricevere denaro in cambio di “prestazioni” di tipo spirituale? Non mi riferisco soltanto alla recente lettera di chiarimenti del channeller de “Gli Architetti della Nuova Era”, che mi ha dato l’occasione di leggere i commenti degli utenti del blog, di capire che aria tira in giro sulla questione e di trarne fuori una riflessione: la casistica è molto più estesa e comprende soprattutto i numerosi seminari di ogni tipo (Reiki, Rebirthing, Theta Healing, e via dicendo… ci siamo capiti) a tema spiritualità.

Il club del NO fomenta i sospetti sulla purezza di un insegnamento quando questo venga scambiato per il vil denaro, ritenuto lo “sterco del demonio”; il club del SI sostiene che siamo ancora nella materialità e quindi bisogna pur campare in qualche modo.

Se conoscete un po’ Hearthaware, avrete sicuramente già letto i post sulla dualità e sull’uscita dal paradigma duale tramite il distacco e il discernimento (vedi un esempio qui). Vediamo in cosa consiste questo concetto messo in pratica. È lungi da me trattare la questione dal punto di vista etico-morale o mettendo in contrapposizione l’una e l’altra parte (il titolo è pura formalità, vuole essere solo un gancio…), perchè la mente ha il potere infinito di crearsi le proprie giustificazioni cucite su misura. Potrei creare sul momento decine di ragioni per l’una e per l’altra parte, senza aiutarvi a venirne a capo. Allora usciamo dalla dualità, abbandoniamo la contrapposizione faziosa e cerchiamo dare un criterio universale sulla cui base possano orientarsi il discernimento e le scelte soggettive. Questo criterio è il bilancio energetico, usato universalmente dalle anime al servizio della Luce.

Prima di vedere questo criterio applicato al tema dell’articolo, ovvero al denaro scambiato con prestazioni spirituali, vi faccio un esempio solo per farvi capire di cosa sto parlando. Sembra che stia divagando, ma non è così, portate pazienza.

Supponiamo che voi siate in coda all’ufficio postale insieme ad altre persone, alcune davanti a voi, alcune dopo di voi. La persona dietro di voi comincia a mostrare segni di impazienza: sbuffa, sospira e guarda continuamente l’orologio perchè è scocciata di attendere il suo turno e ha fretta. Se applichiamo il criterio di giustizia “ordinario”, diremo che questa persona deve attendere il suo turno come tutti gli altri, perchè ha gli stessi diritti e doveri degli altri, perchè è arrivata dopo di noi. Dal punto di vista dell’ego, non c’è niente di più “giusto” di questo. Se la vostra personalità non ha trasceso il livello di coscienza egoico, troverà una profonda giustizia nell’applicare questo criterio anche quando, applicato al contrario in modo moralmente retto, dovesse significare per noi stessi dover sopportare l’attesa perchè c’è gente in fila davanti a noi: ma lo faremmo di buon grado perchè sappiamo che è “giusto” così. E saremmo anche pronti a rivendicare le nostre ragioni dimostrando razionalmente di avere giustificazioni da vendere, se ce ne fosse data occasione.

Vediamo come vedrebbe invece la stessa situazione un lightworker o un’anima evoluta che ha trasceso la propria coscienza egoica. La persona che sta sbuffando sta generando energia negativa, per sè e per gli altri, proprio vicino a noi e in mezzo ad altre persone. Cosa possiamo fare noi per tenere le vibrazioni un po’ più alte? Come possiamo dare il nostro contributo in questa piccola situazione sulla quale abbiamo pieno potere d’azione? Come possiamo ri-sincronizzare e ri-collegare questo contesto, che sta andando energeticamente “in rosso”, con la coscienza globale che sta evolvendo su scala globale esattamente nella direzione opposta, cioè nella direzione dell’aumento vibrazionale?

Semplice, facciamo passare quella persona avanti a noi con un bel sorriso e magari una mano sulla spalla per tranquillizzarla, facendole capire che non le stiamo facendo un favore (aggirare l’ego e il suo orgoglio quanto più possibile, per le stesse ragioni esposte sopra…) ed elaborare una giustificazione auto-referenziale del tipo: “Tanto io non ho fretta, non mi costa nulla…”. La coscienza di quella persona smetterà di generare le vibrazioni della frustrazione e dell’ansia, le quali smetteranno di propagarsi e di innervosire (soprattutto a livello subliminale) quelli che le stanno intorno. Noi avremo appena compiuto una scelta ed operato un’azione in linea con il proposito di massimizzare il bilancio energetico collettivo (sapete, la coscienza egoica non ama di agire così: vorrebbe sempre tirarci dall’altra parte a sostenere le nostre ragioni personali…)

E se d’improvviso uno esce dalla fila è si mette a protestare contro di voi? Magari il suo ego ha i fumi in testa perchè ha visto un’azione “ingiusta” dal suo punto di vista (potrà dire: “Perchè lui sì e io no?”…). Allora dovremmo rivedere con la nostra sensibilità quale potrà essere la nuova strategia d’azione in base alle nuove energie psichiche collettive emanate ed espresse (o potenzialmente esprimibili…) da quelle persone considerate come una coscienza di gruppo: ricevere qualche sguardo di disapprovazione è un conto, osservare qualcheduno rosso in faccia pronto a menar le mani è un’altro… Allora magari può essere il caso di modificare in corso d’opera la nostra scelta in modo da mantenere elevate le vibrazioni espresse da quella mini-collettività con cui ci stiamo relazionando con distacco in quel dato momento: il nostro scopo è di mantenere il bilancio energetico il più possibile in “attivo”, cioè di essere al servizio della Luce, dell’elevazione della coscienza umana, e di compiere azioni pianificate a livello del Sè Superiore che abbiano finalità ed effetti karmici positivi per le persone.

Questa appena descritta è la prospettiva dalla quale le cose sono approcciate in maniera spirituale ed evolutiva dalle Anime di Luce in servizio attivo sul pianeta. Come vedete non è un ragionamento etico: parlare in termini dualistici di giusto/sbagliato, a confronto, è come far girare la ruota del criceto… La mente non ne verrebbe mai a capo… Il servizio per l’elevazione delle vibrazioni collettive non può essere fatto se dessimo ascolto all’ego, il quale, lo capite da voi, è un veicolo di coscienza con lo scopo ben diverso dell’auto-conservazione, dell’auto-protezione e dell’auto-determinazione. Soprattutto, va ricordato che non esiste un comportamento o una soluzione generalizzabile, perchè di volta in volta dobbiamo sempre valutare, con la nostra sensibilità soggettiva, la qualità e la potenza delle energie psichiche in gioco in un dato momento, nonchè la finalizzazione karmica delle azioni intraprese.

Se la cosa dovesse apparirvi oltremodo complicata, ricordate che nel vostro piccolo quotidiano ognuno di voi ha già messo in pratica questo principio almeno una volta senza neanche saperlo: ad esempio, avete mai detto una “bugia a fin di bene”? Ecco, quando lo fate uscite dallo schema a sfondo etico «dire la Verità» = «giusto» e «dire la bugie» = «sbagliato», ma vi mettete nella prospettiva di attutire il più possibile l’impatto di un’informazione potenzialmente spinosa e di massimizzare la reazione emozionale e mentale (ovvero energetica…) della persona che amate. Come vedete, l’amore è alla base di tutto: riuscite a farlo perchè uscite temporaneamente dalla vostra visione egoica e vi mettete nei panni dell’altra persona. È un buon esercizio per agire in termini di coscienza collettiva…

Ora vediamo il principio del bilancio energetico in azione nelle situazioni in cui si rivendica il denaro come corrispettivo a prestazioni di tipo spirituale, che è il tema centrale di questo articolo.

Nei corsi di prosperità ed abbondanza ci insegnano a manifestare ricchezza per noi stessi e a cambiare le nostre credenze in merito al denaro, sul quale ci dicono che normalmente abbiamo un cattivo rapporto. Ci insegnano a perseguire obiettivi più ambiziosi, a guardare oltre i nostri limiti, a desiderare di avere un reddito molto più elevato di quello che abbiamo oggi, in modo che possiamo così comprarci l’auto dei nostri sogni o la casa che abbiamo sempre desiderato.

La stimolazione di un desiderio proteso verso la materialità sarebbe spiritualmente discutibile, certo: ma il punto della questione è un altro. Tutti questi principi sarebbero buoni e giusti in teoria, ma al momento dell’applicazione non tengono affatto conto delle regole del Monopoli a cui siamo costretti a giocare. Durante i corsi, i coach sembrano dimenticarsi che oggi, nell’economia mondiale, la MONETA è DEBITO.

Di signoraggio bancario e di riserva frazionaria si parla molto negli ambienti di persone risvegliate (o risvegliande…), ma in pratica, cosa vuol dire che “la moneta è debito”? Guardate le 50€ che avete nel portafoglio. Siete contenti perchè potete spendere quel pezzo di carta (questo è, non è più convertibile in oro da decenni…) e ricavarne un bene o un servizio di vostra utilità. In termini egoici, voi “vedete” 50€ di credito a vostro attivo, e ne siete molto contenti, fintanto che non vi accorgete che, in realtà, avete in mano la prova documentale che lo Stato Italiano si è indebitato presso la BCE per un valore di 50€ + 1€ di interessi (arrotondiamo il costo del denaro al 2%, tanto per reggere l’esempio).

Voi avete in mano un debito a carico della collettività e lo usate come se fosse un credito. Quel debito è dello Stato cioè (per quello che ci fanno credere che sia oggi lo Stato…) è pubblico, è di tutti. Siccome non viene creato denaro per pagare quell’interesse di 1€, voi sapete che alla fine dell’anno ciò genererà matematicamente un’insolvenza sistemica, la quale sarà la causa della liquidazione di beni patrimoniali non ancora monetizzati, come per esempio una casa con un mutuo pendente, un’automobile o un bene dato a garanzia di un prestito. Non si può pretendere che il sistema restituisca più moneta di quanta gliene viene fornita. La coperta è corta, se voi la tirate dalla vostra parte, qualcun altro rimarrà matematicamente scoperto. Che vi piaccia o no, queste sono le regole del Monopoli e dovete ricordarvele sempre quando ci giocate. Se voi vincete, c’è qualcuno che perde.

Cosa consegue da ciò? Quanta più ricchezza accumulate per voi stessi, tanto maggiore questa vostra azione avrà maggiori probabilità di partecipare e ripercuotersi karmicamente alla perdita della casa, del lavoro o al suicidio di qualche altro connazionale, che magari neanche conoscete, magari in un’altra città. Le legge del karma è la legge di azione-reazione. Il nostro sistema economico è congegnato diabolicamente per funzionare così, per mettere gli uni contro gli altri, per fomentare la competizione. Per per creare insolvenza cronica.

Per come stanno le cose oggi, se voi mettete in atto i principi insegnati nei famosi corsi di prosperità e libertà finanziaria, e invece di accontentarvi di 2.000€ al mese di stipendio vi mettete all’opera per guadagnarne 5.000€, sappiate che questo vostro aumento di reddito scatenerà un riassestamento degli equilibri nel sistema monetario e prima o poi parteciperà come concausa più o meno diretta alla bancarotta di qualcun altro. Non vi sarà dato modo di conoscere, nè chi, nè quando, nè come. Nella vostra coscienza sapete solo che accadrà matematicamente.

Per giustificare la vostra azione, il vostro ego è capace di tirare fuori dal cilindro della vostra mente i magnifici principi di abbondanza che avete imparato, espressi con tante belle e suadenti parole. Se però riusciste a vedere le cose da una prospettiva più elevata, sapreste che questa vostra intenzione, seppure pienamente giustificata e positiva per voi, quando si concretizza in un sistema come il nostro contribuisce al pianto disperato di qualcun altro. Non è colpa vostra, è il sistema che è diabolico. Ma voi, se vi definite “risvegliati” e “responsabili”, non potete chiudere gli occhi e far finta di niente. Qualcuno si giustifica dicendo: “Tutti sono liberi di abbracciare la prosperità come faccio io, e di diventare più ricchi.” Niente di più sbagliato. Fisiologicamente, il sistema non lo permette a tutti.

Il nostro sistema economico è stato pensato e realizzato dalle forze Oscure per creare con precisione chirurgica debito, disperazione, suicidi, bancarotte, povertà, schiavitù. Questa è l’energia che muove il sistema. Quel pezzo di carta che avete in mano non è che l’incarnazione materiale di questo proposito, con tanto di simboli (vedi ad esempio l’occhio onniveggente sulla banconota da 1$) che lo ricollegano alla matrice energetica dell’intenzione originaria (etimologicamente “simbolo” significa esattamente questo).

Ogni volta che si maneggia il denaro si deve tenere in debita considerazione tutto questo. Occultamente il denaro è lo strumento energetico per la perpetrazione di questa intenzione di male. Ogni volta che lo accettiamo come mezzo di scambio dobbiamo essere consapevoli che stiamo dando il nostro consenso a che questa intenzione si propaghi attraverso le nostre azioni. Quindi dobbiamo agire in modo da limitare il più possibile i danni alla collettività. Solo una parte di persone ha dei veri problemi psicologici da risolvere con il denaro (magari qualcuno che aveva voti di povertà fatti nelle vite passate o qualcuno che non si è ancora tirato fuori dai condizionamenti della falsa dottrina cattolica sulla povertà…): ma la maggiorparte di noi, a livello supercosciente, sa che il denaro oggi rappresenta tutto questo.

Ogni volta che noi accettiamo in cambio denaro per una nostra opera materiale o d’ingegno, per una nostra prestazione o servizio, non dobbiamo dimenticare che l’impegno, la passione, la dedizione, la precisione e l’attenzione che abbiamo infuso per portare un miglioramento per noi e per il mondo (cioè “l’energia positiva”) dovrà essere sommata al contrappasso negativo (ecco il perchè del “bilancio energetico”…) generato dalla catena di azione-reazione a cui partecipiamo quando il nostro denaro si sposta di mano in mano, e alla fine del gioco fa in modo che qualcuno ceda alla disperazione e magari si dia fuoco. Abbiamo il dovere di sottrarre il più possibile energia a questo sistema, altrimenti il bilancio energetico di tutto ciò che di buono facciamo diminuisce, il vantaggio potenziale della nostra azione decade. È il gioco della coperta corta.

Siccome tutti abbiamo i nostri bisogni materiali da soddisfare, possiamo optare per soluzioni drastiche o scendere temporaneamente ad un compromesso. Se accetto denaro come corrispettivo per aver venduto i prodotti del mio negozio, per aver lavorato diverse ore in ufficio o per aver girato bulloni nella fabbrica dove lavoro (cioè per azioni di “ordinaria materialità”…) potrei anche accettare i termini del compromesso. Se invece opero una guarigione, faccio un DNA recoding, canalizzo un Maestro Asceso, dò l’iniziazione a Reiki e quindi partecipo e promuovo un’azione energeticamente elevata e pura, e poi acconsento allo scambio energetico di quest’opera divina con l’infausta carta del Monopoli del NWO, non faccio altro che gettare benzina sul fuoco del contrappasso: in altre parole, vado a diminuire l’efficacia e il grande potenziale di luce di quell’azione, perchè genero una componente con segno negativo nel bilancio energetico totale.

Siccome tutti oggi ci troviamo in questa delicata situazione, è bene sospendere il giudizio. Tutti ci troviamo a fare dei compromessi. Ci sono azioni/energie ordinarie che si prestano meglio a questo compromesso, ce ne sono altre, come le prestazioni spirituali, che non si prestano affatto (come si suol dire oggi, non sono “vocate”): ne risulterebbe davvero un terribile controsenso, a causa del differenziale energetico abissale delle due azioni/energie completamente opposte che vengono innescate da una stessa azione e che, soppesati sulla bilancia del karma globale, è probabile che finiscano coll’annullarsi reciprocamente in un nulla di fatto.

Come vedete non esiste giusto o sbagliato, non esiste il giudizio: esiste solo la quantità di Luce che riusciamo a generare e l’ottimizzazione degli effetti karmici di ogni azione. Quindi ora che lo sapete, vi esorto ad uscire dal dualismo del giusto/sbagliato: abbracciate questo punto di vista più ampio, esercitate il vostro discernimento soggettivo e, di volta in volta, operate la vostra scelta. Se avete capito veramente a fondo il mio messaggio, sarete in grado di esercitare meglio il vostro libero arbitrio divino e, qualsiasi sia la direzione in cui vada la vostra scelta consapevole, vi sarete guadagnati il diritto di non essere giudicati per una cosa tanto intima e delicata.

Faccio presente che questo articolo non avrebbe motivo di esistere se agissimo all’interno di un sistema economico strutturato in maniera sana. Per esempio, un modello fantastico è quello proposto da Franck O’Collins in UCADIA, dove il denaro viene generato ogni volta che qualcuno mette la sua energia al servizio della collettività. In UCADIA il denaro non rappresenta la materia, rappresenta l’energia. Tanto più le persone si adoperano per il bene comune, tanto più denaro viene generato, tanto più ricca è la collettività. È un rovesciamento di termini: non è la presenza del denaro che muove l’energia individuale, ma l’esatto contrario: è l’energia individuale, cioè la libera iniziativa, che crea il denaro nel momento in cui si esplica. A queste condizioni, il problema di una prestazione spirituale scambiata con denaro non sussiste: anzi, andrebbe decisamente incoraggiato. Quindi capite bene ora il contesto relativo in cui va inserita questa mia riflessione: il titolo dell’articolo potrebbe essere così riformulato: “Spiritualità vs. il Denaro che siamo costretti ad usare oggi”.

Un’altra esortazione. Se avete davvero problemi psicologici non risolti con il denaro o voti di povertà non sciolti, siate sinceri con voi stessi e non usate questo articolo come paraschermo, per far finta di non vedere. Prima risolveteli, poi potete prendere in considerazione quanto scritto qui.

Qualcuno ci ha domandato come mai un sito come il nostro non ospita banner pubblicitari. Il motivo principale è che, finchè possiamo, vorremmo evitare di scendere ai compromessi di cui sopra. La nostra è una opera di servizio alla Luce dedicata alla collettività e vorremmo che i nostri sforzi siano massimizzati quanto più possibile. Se vi sentite di voler contraccambiare in qualche modo, se sentite che questo sito vi è davvero utile e sta realizzando in qualche modo il suo proposito, allora mandateci pensieri positivi, inviateci luce e protezione, ricordateci nelle vostre preghiere, visualizzateci nella vostre meditazioni: ora più che mai, ne abbiamo molto bisogno più del denaro. Ogni lightworker sa quanto abbia bisogno di protezione per espletare fino in fondo la propria missione. Che è anche la nostra, la vostra, di tutti.

Luce a Amore a voi tutti,

Lòthlaurin

http://hearthaware.wordpress.com/2012/10/02/spiritualita-vs-denaro/
____________________________

http://www.macrolibrarsi.it/video/__blekgek.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__euroschiavi.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/video/__bancarotta-dvd.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__non-e-crisi-e-truffa.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__padrone-del-tuo-denaro.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-moneta-di-satana-libro.php?pn=165

>>>

http://www.menphis75.com/signoraggio.htm
http://www.menphis75.com/future_tv_losai.htm
http://www.menphis75.com/future_tv_primit.htm
http://www.menphis75.com/denaro_dal_nulla.htm
http://www.menphis75.com/trattato_di_lisbona.htm
http://www.menphis75.net/aforismi_signoraggio.htm

LIBRI E DVD SIGNORAGGIO BANCARIO:

http://www.macrolibrarsi.it/autori/_marco_saba.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/autori/_antonio_miclavez.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/autori/_marco_della_luna.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/autori/_eugenio_benetazzo.php?pn=165
http://www.macrolibrarsi.it/autori/_salvatore-tamburro.php?pn=165

_________________
http://www.menphis75.com
http://www.menphis75.info
http://www.menphis75.net
http://www.menphis75.org
http://www.menphis75.biz
http://www.menphis75.eu

http://www.tuttoitalia.info
http://www.offertedelmese.com

> VISITA I MIEI CANALI FACEBOOK:

https://www.facebook.com/Menphis75.Books
https://www.facebook.com/Menphis75.Reload
https://www.facebook.com/Menphis75.Fans.CLUB
https://www.facebook.com/Menphis75.Premonition
https://www.facebook.com/Menphis75.Resurrection

>> TUTTI I CANALI WEB DI MENPHIS75:

http://www.menphis75.com/canali_menphis75.htm

>>> TUTTI I VIDEO DI MENPHIS75 >>>

http://www.menphis75.info/archivio_video_menphis75.htm

LIBRI, MUSICA, PRODOTTI E OFFERTE:

http://www.menphis75.com/libri_online.htm
http://www.menphis75.com/libri_letti_da_menphis75.htm

http://www.menphis75.com/offerte_clickpoint.htm

GUADAGNA CON IL TUO SITO:

http://www.clickpoint.it/db/clk.cp?ID=5414&A=47144
http://www.easyflirt-partners.biz/index.php?pr=31538

Solo gli utenti registrati possono vedere le immagini!
Registrati o Entra nel forum!
ProfiloMessaggio privatoInvia emailHomePageIndirizzo AIMYahoo MessengerMSN Messenger
Adv









SPIRITUALITA' Vs DENARO
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore  
Pagina 1 di 1  

  
Vai a:  
 Rispondi